Tra squali, meduse e tartarughe

 

Metti un sabato caldo, caldissimo, in più un temporale piuttosto convinto. Qui a Shanghai l’estate non è la migliore delle stagioni. Afa, caldo (ma tanto caldo), tanti temporali, pioggia e cicale assordanti. Ma siamo pur sempre a Shanghai, qualcosa da fare ci sarà oltre che a girare per quegli sconfinati mall, che mi viene mal di pancia solo a pensarci.

acquario shanghaiPer esempio puoi andare all’acquario, lo Shanghai Ocean Acquarium, uno dei più grandi al mondo. E’ praticamente sotto alla Pearl TV Tower, non ti puoi sbagliare.

Lasciati dire che è un posto proprio figo. Te lo sta dicendo una naturalista, eh? Ben organizzato, didattica chiara, spazi grandi e il tunnel acquatico più lungo del mondo. Solo una cosa: non ci andare nel weekend se puoi. Ti ritroveresti sommerso in un mare (è proprio il caso di dirlo) di visitatori. Esattamente quello che è successo a noi.

Prima la fila per entrare, sotto la pioggia, e poi ore di pestate di piedi, spallate, gomitate, passeggini negli stinchi e file per vedere qualcosa oltre al muro di schiene e teste. Sorry, duibuqi, maporcavaccastaiattento. E ore di divertimento e meraviglia.

limulo
Il limulo!!!

Come quando ti vedi nuotare sopra la testa una manta enorme, o stai a pochi centimetri dai dentini di uno squalo. Ho visto finalmente un limulo dal vivo, come al solito mi sono persa davanti alle meduse e mi sono fatta lavare le mani dagli Spa fish.

Ho avuto qualche difficolatà davanti agli squaletti da accarezzare: un cartello diceva che in quel momento stavano riposando e quindi bisognava lasciarli in pace. Erano lì sotto pochi centimetri di acqua, la tentazione era fortissima! Ma sbirciando se ci fosse qualcuno a controllare ho visto tutti questi bimbi disciplinatissimi che guardavano attenti dentro all’acqua con le manine incrociate dietro la schiena. Ok. Bimbi cinesi 1 – Daria 0.

Questo è stato anche il primo posto dove non ho visto cinesi dormire, ma forse perchè non c’era posto per sedersi nemmeno per terra.

Tutto qua. Ti ho portato come al solito un po’ di foto, che perlomeno un’idea del posto te la danno. E adesso faccio le valigie: il visto scade ed è ora del primo ritorno in Italia…

 

*

Among sharks, jellyfishes and turtles

Put a hot saturday, very hot, plus a strong storm. Here in Shanghai the summer isn’t the best season. Stuffiness, hot (very hot), many storms, rain and deafening cicadas. But we’re still in Shanghai, there’ll be something to do that is not wandering through these boundless mall – I get sick only thinking about this.

For example you can go to the aquarium, the Shanghai Ocean Aquarium, one of the biggest in the World. It’ just under the Pearl TV Tower, you can’t go wrong.

Let me tell you that is a very cool place. And it’s a natural scientist that is telling you, eh? Well organised, clear didactics, wide spaces and the longest aquatic tunnel in the World. Just one thing: don’t go in the weekend if you can. You’ll be submerged by (it’s right the case to say it) a sea of visitors. Exactly what happened to us.

First the queue for the entrance, under the rain, then hours of  shoulders, stepped on feet, jabs, strollers against the shins, queues to see something beyond all that heads and backs. And hours of amusement and astonishment.

Like when you see a big devil-fish swimming over your head, or you see a sharks’ teeth from a few centimeters. I’ve finally saw a real limulo, as usual I got lost in front of the jellyfishes, and I had my hands whashed by the Spa fishes.

I had some hard times in front of the to coddle little sharks aquarium: a notice said that they were resting, so in that moment to caress them was forbidden. They were there, under a few centimeters of water, the temptation was very strong. But peeking if there were someone monitoring I saw all this very disciplined children, looking with attention to the water with their hands crossed behind the backs. Ok. Chinese children 1 – Daria 0.

This has been also the first place were I didn’t see Chinese sleeping, maybe only because there wasn’t enough room even on the floor.

That’s all. Like usual I’ve brought some pics to you, to give you at least an idea. Now I have a baggage to do: my visa is expiring and I’m turning back in Italy to renew it…

Annunci

2 pensieri su “Tra squali, meduse e tartarughe

  1. Ciao Daria!!! Qui è la Ele che ti scrive… ero rimasta un po’ indietro con i tuoi articoli, riuscivo a leggerne sporadicamente alcuni ma questo me l’ero perso… il limuloooooo!!! Che figata!!!! Quando riuscirò a venire a trovarti a Shangai ovviamente mi dovrai portare all’acquario! Comunque è sempre bello leggere il tuo “diario-di-vita”… bravissima!!!
    Mi raccomando continua ad esplorare i luoghi della Cina e a raccontare tutti quei particolari e dettagli che un semplice turista non potrebbe vedere… A presto!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...