Che si mangia nello Yunnan?

Finalmente siamo arrivati al mio argomento preferito: il cibo.

yogurt di yak e focaccine
Yogurt di yak e focaccine a Shangri là

Cosa si mangia nello Yunnan? C’è qualcosa di tipico? Ti è piaciuto? Queste le domande che arrivano in genere subito dopo: era bello lo Yunnan? Le prime domande che faccio anch’io a chi è stato in un Paese che non conosco. Quindi prendo l’argomento piuttosto seriamente.

Sì, ho mangiato bene, tanto e mi è piaciuto praticamente tutto quello che sono riuscita ad assaggiare, non solo lo yogurt di yak, che come avrai intuito mi ha causato un sacco di apprensioni per niente. Riso e verdura mescolata con qualche pezzetto di carne: questa è stata la base della dieta durante il viaggio per colazione, pranzo e cena. Una cucina semplice ma gustosa e con ingredienti locali, soprattutto nelle zone di montagna, dove fare altrimenti è un po’ dura.

Nelle grandi città o in località molto turistiche puoi trovare un po’ di tutto e scegliere la tipologia di ristorante e la cucina che vuoi mangiare. Appena esci un po’ dalle strade più battute e – soprattutto – sali un pochino di quota devi accontentarti di quello che trovi. Ma ti posso assicurare che con un minimo di flessibilità ti godrai ogni pasto e ti divertirai pure parecchio. Con flessibilità intendo non guardare le cucine e far finta che non stiano lavando i piatti in una bacinella in strada. Nei villaggi o sulle strade che li collegano ci sono spesso locali dove praticamente prima fai la spesa e poi ti siedi aspettando che te la preparino! Appena entri ti accompagnano infatti ad un banco frigo con verdure, carne, tofu e tu indichi cosa vorresti mangiare. Il modo in cui verranno cucinati gli ingredienti che hai scelto e come verranno combinati fa parte della sorpresa, vista l’impossibilità di comunicare. Comunque nella quasi totalità delle volte aspettati di vederti servire gli ingredienti scelti spadellati nel wok con tanto olio, aglio, zenzero e peperoncino. Freschi e gustosi! Accompagnati dal solito bidone di riso bianco lessato, che qui in Cina è tanto buono e non mi fa per nulla “effetto ospedale”.

Alcuni di questi locali ad un primo sguardo nemmeno si capisce che servano da mangiare: sono stanze che si aprono sulla strada, con sì e no un paio di tavolini col perenne thermos di tè al centro. E in posti così, del tutto anonimi e che promettevano una bella infezione intestinale, ho mangiato tra le cose più buone del viaggio. Come il formaggio di yak impanato e fritto e servito con lo zucchero. Da andare avanti fino a scoppiare. O dei germogli di foglie di patate cotti al punto giusto, croccantini e speziati. E se ci sono altri avventori stai tranquillo che ti trasformi da turista affamato a spettacolo del giorno: non ci sono occhi che non siano puntati su di te, senza nessuna vergogna, solo con tanto stupore.

 

Oltre al formaggio di yak ho assaggiato la sua carne un po’ in tutti i modi, mais e fave appena colti dall’orto, la loopha e licheni. Mamma mia, che buoni i licheni! E funghi. Funghi di tutti i tipi, a valanga, appena colti nei boschi che quest’anno ne rigurgitavano! D’altronde lo Yunnan è il regno dei funghi: mai vista tanta abbondanza e tanta varietà assieme, i mercati erano invasi. E quando tra tutti i funghi sconosciuti incontri il porcino ti senti dire dalla guida che no, lascia stare, quello è il fungo meno pregiato, assaggia quest’altro… (!!!). Anche se – adesso che ci penso – la frase più agghiacciante è stata, dopo la nostra richiesta di mettere qualcosa sotto i denti: “Yes, I think that this place is quite safe…”.

I cinesi bevono costantemente, per tutto l’arco della giornata tè caldo. Hanno sempre con loro una bottiglia termica con le foglie che ricaricano di acqua calda quando serve. Ah, i distributori e le fontanelle di acqua sparse un po’ ovunque ti permettono di scegliere tra “caldo” e “bollente”. Quindi anche ai pasti arriva sempre una bella teiera di tè caldo, cosa che tra l’altro mi piaceva moltissimo. Peccato che facessero valere questo concetto anche per le altre bevande, inclusa la birra. Non è affatto detto che quando ne ordini una arrivi bella fresca da frigo.

Ma parliamo del mio pasto preferito: la colazione. Puoi trovare: panini al vapore, noodles con carne e verdure, idem per il riso, patate e zucca bollite, cavolo piccante, uova, zuppe varie che però non mi piacciono per niente, latte di soia e tè. Se sei fortunato ci sono anche ravioli o buns ripieni al vapore con carne, verdure o crema! Io, da zucchero-dipendente, devo ammettere che la Cina mi sta facendo un sacco di bene.

Flower cake
Quel che resta di una flower cake

Infatti come dolce nella mia memoria c’è solo la flower cake . E’ anche per il suo profumo che Lijiang mi è rimasta tanto nel cuore. Un guscio friabile e burroso ripieno di marmellata di fiori – rose e violette – con un aroma che non si può nemmeno immaginare. Mangiate appena sfornate, ancora calde, lì fuori dalle botteghe sono una delle cose che più ha segnato le mie papille gustative.

 

Bottega di flower cakes
Bottega di flower cakes

Abbiamo anche incontrato e assaggiato tutta una varietà di street-food: pesce fritto sui laghi, patate e mais lesso sulle stradine di montagna, spiedini di carne, sticky rice cake (bleah! delusione), tofu nelle città. E ogni tanto anche qualche insettino e larvetta, che però non ho assaggiato perchè nessuno mi faceva compagnia… sarà per la prossima!

 

*

And finally my favourite theme: the food.

yogurt di yak e focaccine
Yak yoghurt in Shangri là

What can you eat in the Yunnan? Is there something typical? Do you liked it? These are the questions that usually come after: it was beautiful the Yunnan? The firsts questions I do to everyone that has been in a Country I don’t know. So I took the topic rather seriously.

Yes, I ate well and I liked almost everything I could taste, not only the yak yoghurt, that as you can see caused me a lot of useless anxiety. Rice and vegetables mixed with some piece of meat: this was the base of the diet during this travel for breakfast, lunch and dinner. A simple cuisine but tasty and with local ingredients, especially in the mountains, where to do otherwise is a little bit hard.

In the big city or the touristic ones you can find everything and choose the kind of restaurant and the cuisine you want to eat. But as soon as you go out from most frequented streets and – above all – you go up in highness you have to be settled of what you find. But I can assure you that with a minimum of flexibility you’ll enjoy every meal and you’ll have a lot of fun. With flexibility I mean that you haven’t to look at the kitchens and close your eyes to the dishes washed in a bucket in the street. In the small villages or on the ways that connect them each other you can find often places where you do the grocery shopping and then you sit waiting them to cook it! When you get in they take you in front a fridge with vegetables, meat, tofu and you point what you’d like to eat. The way they’re going to cook them and how they’ll be combine are a surprise, since you can’t communicate. However for the most part expect to eat them cooked in a wok with a lot of oil, garlic, ginger and chili pepper. Fresh and tasty! With the usual bucket of white rice, that it’s so good here in China, it doesn’t taste like “hospital”.

Some of this place at the first sight you don’t understand that they make food: they are just rooms opened to the street, with just a pair of small tables with the everlasting tea flask. And in places like this, anonymous and that seemed to promise a great intestinal infection, I ate the most delightful dishes of the travel. Like the yak cheese, fried and served with sugar. I could went to until explode. Or potatoes sprouts cooked to the right point, crunchy and spicy. And if there are others customers be sure that you transform from hungry tourist to show of the day: there won’t be eyes that aren’t looking at you, without shame, only so astonished.

In addition to the yak cheese I had eaten its meat in different ways, corn and fava beans just picked up from the vegetable garden, loopha and lichens. So good the lichens! And mushrooms. Every kind of mushrooms, a lots, just picked up in the woods that this year are really rich! But Yunnan is the mushrooms’ kingdom: I’ve never see such an abundance and variety. And when between all the mushrooms you recognise the boletus you hear your guide saying that no, leave, this is the less exquisite…

Chinese people drink for all day hot tea. They have with them alway a thermos with tea leaves, that they refill with hot water when necessary. Ah, the water distributor that you can find everywhere permit to you to choose between “hot” or “boiling” water. Also during the meal they bring you a pot of hot tea, and I liked it very much. The pity is that this idea is valid for every drink, beer included. It’s not say that when you order a beer this will be iced from the fridge.

But let’s talk about my favourite meal: breakfast. You can find: steamed bread, noodles with meat or vegetables, also the rice, steamed potatoes and pumpkin, spicy cabbage, eggs, various soup that I don’t liked at all, soy milk and tea. If you are lucky you’ll find dumplings and steamed buns. Me, as a sugar-addicted, I have to say that China is quite good form me.

Indeed, like sweet in my memory remained only the flower cake. And it also for this tha Lijiang has a special place in my heart. A buttery, fragrant shell filled with flowers jam – roses or violet – with an aroma that you can’t never imagine. Eaten  just baked, hot, outside of the shop are one of the things that mostly marked my tongue.

Flower cake
The remains of a flower cake

We also tasted a big variety of street food: fried fish on the lakes, potatoes and corn on the mountains, sticky rice cake and tofu in the cities. And sometimes some insects that I didn’t eat because nobody wanted to keep me company… maybe next time!

 

Annunci

2 pensieri su “Che si mangia nello Yunnan?

  1. Quelle flower cake sembrano buonissime, qui nello Shaanxi non le abbiamo 😋 dolci e formaggi sono la cosa che mi manca di più dell’Italia ! Ci ho messo un po’ a riprendermi dalla delusione dei fagioli rossi che sembrano cioccolato 😂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...